Archivio mensile:ottobre 2015

Impressioni a caldo sulla S11 “New Dawn”

Finalmente ci siamo. Addio “Iconian War”, benvenuta “New Dawn”!

Con la patch del 27/10 la Cryptic ha finalmente rilasciato la sua nuova stagione. L’Impero Terrano cercherà in tutti i modi di metterci i bastoni tra le ruote durante la ripresa dopo la guerra con gli Iconiani, e noi, instancabili Capitani, ancora una volta dovremo difendere la nostra amata Federazione.

Sì, perché il villain di questa stagione è la malefica Mirror Leeta. A capo delle forze dell’Impero Terrano, sarà la protagonista delle 3 nuove istanze presentate con la S11. Parliamo di Assault on Terok Nor, Counterpoint e la nuova Battlezone Badlands, con le quali potremo portare avanti l’ultima reputazione introdotta, la Terran Task Force Reputation.

A disposizione di tutti ora c’è anche il nuovo Admiralty System, che altro non è che uno “ship-doffing”, ma con reward migliori e più corpose. Senza contare le nuove Herald Lock Box, piene di specialità di cui tratterò dopo.

Ma adesso parliamo delle mie impressioni. Cosa promuovo e cosa boccio?

Tralasciando che è stato un avvio di stagione meno traumatico del previsto e con un buon ritorno di player, quello che mi ha lasciato sorpreso è proprio la qualità delle nuove istanze. Non fraintendetemi, lo sappiamo che la Battlezone Badlands è ancora piena di bug, ma contenuti come Counterpoint (qui un video da Tribble di Timber Wolf) o il nuovo episodio Sunrise denotano miglioramenti sostanziali rispetto alle vecchie missioni. Nuovi modi di affrontare le situazioni e non più il classico spara-spara per tutto il team, a mio parere (come nella fase del teletrasporto dei team d’assalto a Counterpoint).

Ottimo anche il nuovo sistema Admiralty. È facile ottenere critici sugli specialization xp e sugli skill point, senza contare i materiali viola R&D, il dilitio e gli energy credits. Non mento dicendo che è possibile fare 1 spec point ogni 2gg stando fermi a Earth Spacedock quando vi va bene, quindi il mio consiglio è di usarlo costantemente. Forse la manutenzione delle navi di alta qualità una volta usate per gli assignment è un po’ troppo lunga, ma si compensa con altre card di navi (potete usare anche quelle sotto il tier 5 e le mirror).

La nuova Lock Box invece è anche troppo buona, e ora vi spiego perché. Le navi, che sono 3, 1 lobi e ben 2 dalle box, sono eccezionali, specialmente la Herald Baltim Heavy Raider [T6]. Un raider con tutte le caratteristiche che un top player vorrebbe avere su una escort, una tonnellata di stazioni universali, un turn rate di 21 punti base e addirittura una doppia ibridazione, pilot e intel. Unica nota dolente sono gli scudi (modificatore di 0.95), ma con la sua potenza di fuoco compensa alla grande. La potete vedere qui in azione in un video in cui SOB fa a coriandoli i borg in una Infected Space Advanced.

Ottimo anche il tratto “Self-Modulating Fire (Space)”, che reputo principalmente da PvP, il quale permette, a chance quando si fa un critico su un target, di avere 50% di shield penetration per 10s. Must have.

Anche le altre due navi, la Herald Quas Flight Deck Cruiser [T6] e la Herald Vonph Dreadnought Carrier [T6], sono ottime nuove arrivate e, specialmente la seconda, ha un tratto, a mio parere, fenomenale. Parlo di “Peak Efficiency”, che riduce il cooldown delle abilità bridge officer fin quando lo scafo rimane sopra l’80%. Se siete dei ricconi galattici, prendetela (le quotazioni sono fuori exchange, si parla di 600’000’000 di EC a salire sui canali trade…).

Quindi è tutto così rose e fiori? No, infatti la nuova Battlezone Badlands, per quanto sia buona, secondo me non è altro che un copia-incolla della vecchia Battlezone space Undine nella Dyson Sphere. Poi, essendo agli inizi della stagione, è stata ovviamente presa d’assalto da migliaia di player, quindi lagga moltissimo. Diamogli qualche settimana per stabilizzarsi.

Invece Assault on Terok Nor con i PuG è il delirio, perché nella fase della sequenza di console, i PuG cliccano tutto a caso, facendo fallire gli opzionali. Inoltre reputo la fase finale, dove si “depotenzia” Mirror Leeta, un po’ troppo lunga. È consigliato andarci con un team di flotta o con i canali DPS. Ad ogni modo, anche questa è una nuova missione, quindi dobbiamo dare tempo a tutta la community di imparare il walkthrough adatto.

Che dire, come stagione, globalmente parlando, ha tutti i buoni propositi per avere successo, ma, come vediamo nella nuova lock box, il powercreep è ancora il punto focale della Cryptic.

Abbiamo però visto che contenuti migliori possono essere presentati, come Sunrise e Counterpoint. Quindi, alla fine, quella lucina piccola piccola in fondo al tunnel del grinding magari esiste davvero…

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Preludio alla S11, nuovo evento e nuove navi T6

Con la patch di oggi di STO si segna un punto di svolta per la preparazione del server alla Season 11. La Cryptic ha deciso di rilasciare durante lo stesso giorno sia le nuove navi T6, di cui parleremo dopo, che il nuovo evento “Galactic Restoration“.

Di cosa parliamo? Sostanzialmente tutti i capitani saranno chiamati alle armi per generare un bonus che sarà di beneficio per tutto il server. Questo evento partirà oggi dopo la patch e finirà il 29 di Ottobre, presunta data di rilascio della S11 “New Dawn”. I pronostici dicono questo, speriamo di azzeccarci.

Durante l’evento ci saranno degli obiettivi da raggiungere. Ogni obiettivo, diviso in 3 Tier, genererà, per la settimana successiva, uno specifico bonus. In totale ci saranno 3 settimane di evento e 2 bonus: il primo consiste in un boost fino al 75% sui Reputation Marks guadagnati; il secondo è un boost fino al 150% sugli skill points ed expertise ricevuti. Per generare il primo bonus tutti sono chiamati a contribuire nei progetti di flotta e a guadagnare Fleet Credits, mentre per il secondo basterà far partire quanti più assignment Duty Officers possibili.

Praticamente, un evento “Delta” 2.0 =)

Nota di gioia invece per i fan con i quattrini pronti o per i farmatori molesti di dilitio: con la patch di oggi verranno rilasciate le nuove navi T6, i Dreadnoughts.

In ordine di preferenza puramente personale (perché sì, ndr)

Kolasi Siege Destroyer

Yamato Dreadnought Cruiser

Kara Advanced Warbird

Disponibili singolarmente oppure insieme in un unico bundle sullo Zen Store.

Ah, dimenticavo, hanno anche modificato la nuova Hestia Class T6: adesso l’ensign tattico è universale. Enjoy.

Oh, ma siete ancora qui? Forza, andate a patchare, ci becchiamo online!

LLAP

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

[S11] Primi screenshot sulla Terran Reputation

Direttamente da /r/sto e dal Tribble, arrivano i primi screenshot sui pezzi della reputazione terrana.

/u/RadioActivitii ci posta uno screenshot diretto della visuale dell’armatura ground!

(viola… vabbè, ndr)

/u/Talon42 invece ci mostra le stat del set space e dei vari passivi/attivi. Notare il warp core. Si spera prenda AMP a Ultra Rare, chissà.

(sì, sembra proprio una plasmonic integrata quella, quasi un OSS direi)

Mentre /u/CmdrSFC3 ci fa vedere la sua spavalderia con i pezzi ground già upgradati ad epico, beato lui lol.

Link alla galleria su imgur – http://imgur.com/a/xSbGf

Personalmente reputo il tutto davvero interessante. Il set space terrano potrebbe andare bene per un ingegnere dps? Vedremo. Sicuramente il warp core rimane un aspetto interessante, speriamo in qualcuno che lo upgradi a UR per vedere l’eventuale AMP che già sospetto.

LLAP

[S11] Terran Task Force Reputation

Fioccano anticipazioni sulla nuova Season 11 di STO, New Dawn, e una delle ultime novità rappresenta l’introduzione di una nuova reputazione. Parliamo dell’ottava reputazione, ben lontana dalla prima Omega, un ulteriore passo in avanti nel grinding molesto! Ma partiamo con ordine. Innanzitutto ecco il link al devblog, pubblicato dall’immancabile community manager LaughingTrendy e scritto da Jon “CrypticRock” Steady, Systems Designer di STO

Star Trek Online: Terran Task Force Reputation | STO – ArcGames

Come possiamo notare, abbiamo i classici marks, che qui vengono chiamati “Terran Marks”, i quali verrano dati come reward nelle nuove istanze PvE “Counterpoint” e “Assault on Terok Nor”. Novità delle novità, una nuova zona aperta, la “Badlands Battlezone”. Nelle code Advanced ed Elite possiamo droppare anche i “Terran Gravimetric Inducers” (gli equivalenti terrani dei Borg Neural Processor Omega, per intenderci).

Classico set space, ground e un set di armamenti e console come reward dei progetti di questa nuova reputation. Il set space è formato da 4 pezzi, compreso warp core, come siamo abituati da più di un anno a questa parte, e sembrano essere incentrati principalmente su un mindset difensivo (resistenza al drain dello scudo, al disable, ecc…). Il warp core invece è molto interessante, perché aumenterà gradualmente nel corso della battaglia i livelli di energia dei sottosistemi, aumentandone anche il tetto massimo: una probabile alternativa alla plasmonic? Vedremo. Il set2 aumenta la capacità degli scudi e il flow capacitor, il set3 da la chance alle armi, durante il fuoco, di ricaricare gli scudi (mini effetto Valdore?) e il set4, cliccabile, riduce il danno subito sugli scudi e alla fine rilascia un’onda ad area a base danno disruptor.

Il set di armamenti prevede un beam a base disruptor, un torpedo photon e una console universale. Queste armi hanno la caratteristica di infliggere più danno al nemico quando è basso di scafo. La console invece aumenta i punti scafo massimi, l’energia degli ausiliari e riduce il tempo di ricarica condiviso dei torpedo. Carina. Il set2 potenzia il danno dei torpedo. Marshall, la Cryptic ti lancia l’occhiolino!

Il set ground invece è meno difensivo di quello space. Oltre a resistenze phaser, a root e knock, l’armatura da un bonus di armor penetration quando si flanka il nemico e lo scudo riflette danno a base disruptor. Arma a dot radiazione, che cambia modalità di fuoco a un certo stack, facendo danno ad area, che può essere sostituita da una bat’leth, con dot elettrico. Il set2 incrementa il danno disruptor e fisico, mentre il set3 è un potente cono a base di danno elettrico su singolo target e ad area, con l’ulteriore capacità di stunnare i nemici.

Tra i tratti della reputation spicca sicuramente il tier 2 space “Torpedo Pre-Fire Sequence (Passive)”, che incrementa il danno dei torpedo e la velocità di quelli targettabili. Davvero game changing per alcune build cinetiche.

Che dire, sicuramente non da ignorare come reputazione, anche solo per provare il set ground che sembra molto valido (in attesa di stat comunque, ndr), specie per il set3, il famelico “Electrokinetic Discharge” (una nuova Concussive? mhhh). Aspettiamo altre news a riguardo, vi terrò aggiornati!

LLAP

Ebbene sì, adesso anche un blog… su STO

Eeeeeeh ma Nando, quante cose vuoi fare? Il ViceAmmiraglio, il moderatore, il DPSer, il PvPer, l’organizzatore, il Targ, il sitarolo, il newser, il…

…insomma, abbiamo capito. Sì, non vi preoccupate, non impazzirò mica solo per questo!

Innanzitutto saluto tutti i miei lettori, presenti e futuri!

L’idea del blog su STO è nata tempo fa. Per poco tempo e per poca voglia (forse più la seconda), non l’ho mai aperto, ma così, stanotte, nel bel mezzo di un’ISA, mi è venuta quella scarica di adrenalina che mi ha dato la motivazione per settarlo per bene. Perché sì, bisogna preparare le idee, ma bisogna nutrirle appena se ne ha l’occasione. Spero quindi di non aver sbagliato tempistiche, ma tant’è, ci proviamo lo stesso.

Proprio ora, Nando? Non potevi aprirlo un anno fa, con la storia degli upgrade e tutto l’ambaradan annesso?

Che ci volete fare, non avevo voglia, ma adesso, a cavallo tra la Season 10.5 e la 11, magari esce fuori qualcosa di ben fatto. Ma andiamo avanti. Questo blog sarà il mio angolo “privato” in cui parlare delle novità e delle realtà presenti su STO, cercando di esternare i miei punti di vista soggettivi e oggettivi riguardanti le questioni che tratterò. Non sarà niente di complicato, ma nemmeno niente di così banale, o almeno lo auspico. Quindi, beam array montati e curvatura 10, guardiamarina!

LLAP

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,